Skip to main content

Ti stai domandando da dove partire per far crescere la tua attività in modo stabile, sostenibile e coerente?
Dovresti prendere in considerazione la revisione degli strumenti e modelli di gestione della tua azienda.

modello-di-gestione-azienda

Qualche dato sulla situazione delle PMI Italiane

In Italia sono presenti circa 206 mila piccole medie imprese. 95 mila PMI si trovano nel Nord-Italia, mentre le PMI che operano nel Centro e nel Mezzogiorno sono rispettivamente 33 mila e 32 mila (fonte Rapporto Regionale PMI 2022 di Confindustria).  Secondo una recente analisi di Competitive Data, le aziende in Italia che producono alimenti e bevande in Italia sono circa 7o mila (precisamente  69.291), delle quali 21.626 sono società di capitali e 3.675 risultano essere in crescita.

Perchè revisionare o implementare un modello di gestione nella propria azienda?

Come allora diventa indispensabile attuare proprio un modello di gestione della propria azienda? Il fine è quello di avere a disposizione degli strumenti che permettano alla società di tenere sotto controllo i propri processi e le proprie attività, per ottenere performance migliori.

1. Verifica degli strumenti di gestione già presenti

Ogni azienda costituisce un piccolo universo a sè stante. Implementare quindi un modello di gestione non significa stravolgere quanto è già presente, ma piuttosto capire attentamente quali sono i modelli già esistenti e quali eventualmente sono da introdurre. Non ultimo, significa anche verificare se gli strumenti già presenti vengono utilizzati in maniera corretta.

2. Un modello di gestione prescinde dall’organigramma

Un’azienda può presentare un organigramma – ovvero un diagramma organizzativo – snello o complesso, ma per funzionare adeguatamente è indispensabile introdurre modelli e strumenti di gestione specifici.

3. Chiarire a tutti le modalità operative. Qualche esempio pratico

Una piccola o media impresa che non abbia implementato un modello di gestione farà molta fatica a pianificare l’azione commerciale, di comunicazione e di controllo.

Qualora queste azioni siano già state implementate, è indispensabile che siano strutturate in modo che sia chiaro a tutti quali sono gli obiettivi e le modalità operative.

4. Implementare strumenti di natura previsionale per la tua azienda

Adeguati strumenti di natura previsionale sono indispensabili per un controllo di gestione ottimale, in quanto permettono di tradurre in numeri gli aspetti più decisivi nella gestione d’impresa. Queste informazioni (come, ad esempio, l’analisi dell’andamento aziendale, il forecast ed il budget) devono essere redatte nel modo più opportuno, affinchè ogni persona e collaboratore coinvolto non ne fraintenda gli obiettivi e le modalità.

5. Controllo dei numeri, dei risultati e delle fonti

Un modello di gestione ottimale non consente solo di verificare l’andamento dei processi interni dell’azienda, ma di ottenere una visione a largo spettro che permetta di massimizzare la produttività aziendale e del personale. Il passo successivo si traduce in verificare che i numeri raccontino effettivamente i risultati della tua impresa. Vuoi partire da un check-up gratuito della tua azienda? …APZ Consulting è qui per questo: chiamaci!

Leave a Reply

sixteen − fifteen =